Pagine

martedì 4 gennaio 2011

Il Pandoro

Finalmente.. ce l’ho fatta!!
Dopo mille peripezie per procurarmi lo stampo adatto ho sfornato il primo pandoro della mia vita..
Quando ho annunciato le mie intenzioni mi hanno dato della pazza (io per prima in realtà) ma ero ben determinata, dovevo assolutamente provarci!
Se per caso anche voi avete avuto questa strampalata idea, voglio rassicurarvi: io ho impastato tutto a mano.. giuro!!
Quindi come disse Frederick Frankenstein: si può fare!!!
Armatevi di santa pazienza e non abbiate paura di sporcarvi le mani.. pronti? Si comincia!
(Non fate molto caso al fatto che il mio sia un po’ pallido.. credo di aver imburrato un po’ troppo lo stampo per la paura di non riuscire a tirarlo fuori!)
La ricetta è quella delle sorelle Simili.

Pandoro 057

INGREDIENTI TOTALI:

450g di farina manitoba
135g di zucchero
170g di burro
4 uova
18g di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
1 semini di una bacca di vaniglia

PREPARAZIONE:
Lievitino:
50g di farina
15g di lievito di birra
60g di acqua tiepida
10g di zucchero
1 tuorlo

Sciogliete il lievito nell’acqua, unite lo zucchero, il tuorlo e la farina. Amalgamate bene il tutto con una forchetta, coprite la ciotola con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa un’ora).

Collage di Picnik1

Primo impasto:
200g di farina
3g di lievito di birra
25g di zucchero
30g di burro a temperatura ambiente
1 uovo
2 cucchiai di acqua

Sciogliete di nuovo il lievito nell’acqua tiepida e aggiungetelo al lievitino, unite lo zucchero, l’uovo e la farina. Impastate bene e con un certo vigore, potete iniziare a lavorare nella ciotola e poi spostarvi sulla spianatoia. Quando avrete ottenuto una palla ben amalgamata unite il burro morbido, facendoglielo “prendere” poco alla volta. Non spaventatevi se all’inizio vi ritroverete per le mani una palletta appiccicosa e informe, continuate a impastare e piano piano verrà assorbito tutto!

Collage di Picnik
Rimettete l’impasto nella ciotola, coprite e lasciate nuovamente lievitare un’oretta (o comunque fino al raddoppio).

Secondo impasto:
200g di farina
100g di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di sale
i semini della vaniglia
140g di burro per sfogliare

Riprendete l’impasto e aggiungeteci la farina, le uova, lo zucchero, il sale e la raschiatura della vaniglia e impastate tutto di nuovo. Lavorate sempre energicamente e a lungo in questa fase. Rimettete quindi nuovamente a lievitare per circa un’oretta e mezza.
Dopo questo tempo mettete a riposare in frigo per 8/12 ore (oppure potete accorciare questo tempo a 40 minuti e passare subito alla sfogliatura).
Trascorso questo tempo rovesciate l’impasto sulla spianatoia e tiratela col mattarello cercando di dargli una forma quadrata, distribuite all’interno il burro ammorbidito, portate i 4 angoli al centro in modo da richiudere la sfoglia e fate attenzione a sigillare bene i bordi per evitare “fughe” di burro.

Collage di Picnik3

Col mattarello spianate la pasta in un rettangolo e fate una piega a 3.
Ponete in un sacchetto di plastica per alimenti  o in pellicola e mettete a riposare in frigo per 20 minuti.
Dovrete ripetere questa operazione altre 2 volte, sempre con il riposo in frigo fra una piega e l’altra.

Collage di Picnik4
Stendete leggermente per l’ultima volta e con le mani ben unte di burro cercate di richiudere gli angoli e formare una palla. Imburrate per bene uno stampo della capacità di circa 3 litri (o 750g) e adagiatevi l’impasto, con la chiusura verso l’alto.
Coprite e mettete a lievitare fino a che la pasta non supererà il bordo dello stampo di qualche centimetro.
Il mio è lievitato decisamente troppo!

Collage di Picnik5

Posizionate una ciotolina d’acqua sul fondo del forno e cuocete in modalità statica a 170° per 10 minuti, poi abbassate a 160° per altri 15 minuti circa (io ho lasciato un momentino in più) comunque fate la prova stecchino per non sbagliare, dovrà uscire asciuttissimo.
Se la “cupola” dovesse scurirsi troppo in cottura (nel mio forno era veramente vicina alla resistenza!) coprite con un foglio di alluminio.
Sformate appena possibile e cospargerlo di zucchero a velo, io non l’ho fatto subito e non si è attaccato bene..
Ecco una fetta per voi!

Pandoro finito 01

27 commenti:

  1. altro che c'e l'hai fatta...e'perfetto :)

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Yaya!! Hai fatto un vero capolavoro, una di quelle cose che mi terrorizzano e per cui rimando sempre. Per il prossimo Natale non avrò scuse!! Bravissima davvero

    RispondiElimina
  3. bravissima!! ne mangerei una fetta molto volentieri!

    RispondiElimina
  4. ^_^ Grazie grazie, sono proprio orgogliosa di me!!
    Sapete cosa ho detto al primo assaggio??
    "sa davvero di pandoroooooooooooooo!!!!!!"

    @Yle, provaci promettimelo! Io penso di farne ancora uno.. senza aspettare il prossimo Natale!

    RispondiElimina
  5. ..non cè che dire....complimentissimi!!!!!!!!!!!!Deve essere buonissimo....a guardarlo sembra soffice soffice....quasi pomeriggio passo da te per la merenda.......sai com'è non sono lontanissima.....baci......stefy

    RispondiElimina
  6. Complimenti davvero! Bravissima! Quest'anno io mi sono cimentata con il faticosissimo anettone, ma l'anno prossimo farò il pandoro seguendo la tua ricetta! Tanti auguri!!!! Caterina
    http://www.facebook.com/home.php#!/pages/Delicious/149396651758557

    RispondiElimina
  7. Brava Yaya!anch'io mi sono cimentata nella preparazione del pandoro..anch'io ho fatto tutto a mano..e non mi aspettavo un risulatato del genere..penso che domani pubblicherò la ricetta!
    A te è venuto davvero bene!La mia ricetta è diversa dalla tua..ma visto il tuo bel risultato proverò anche questa in vista dell'Epifania!

    RispondiElimina
  8. E' una meraviglia!!!!!!!!!!!!!! ti invidio un pò.

    RispondiElimina
  9. Eccerto che sei pazza!!!!! Sennò mica ti veniva. Bisogna essere pazzi per fare le cose migliori.
    :)

    RispondiElimina
  10. @Stefy, ti aspetto per la merenda allora!! Ma questo pandorino mi spiace, ma è finito già da un bel pezzo!!!
    @Caterina, il panettone lo proverò il prossimo anno ^_^
    @Golosina allora domani non mi perderò la tua ricetta, così potremo confrontarle!
    @ Fabiola ma che invidia... ^_^
    #Pamirilla, eheheh hai proprio ragione!!!

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che meraviglia!! è perfetto! Così soffice e ben lievitato! Complimenti davvero!!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. Complimenti, ti è venuto proprio bene!!! Io l'ho messo in programma per l'anno prossimo. A Natale ho fatto il panettone anche se come dici tu tutti mi davano della pazza, se hai voglia passa a vederlo...........
    Auguri a tutti!!!!!

    RispondiElimina
  13. wowwwwwwwwww che lavorono pero devo dire che il risultato è stupecente!!bravissima,baci imma

    RispondiElimina
  14. Chiaro ma di ottimo aspetto, sembra molto morbido.
    Brava, io aspetto la fine dell'anno per cimentarmi: ho 12 mesi per prepararmi psicologicamente!

    RispondiElimina
  15. bel lavoro cara, complimenti! un abbraccio...

    RispondiElimina
  16. Ti è venuto una meraviglia!!!! Ma brava!!!! Mille complimenti, devi essere davvero orgogliosa del risultato!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  17. Bravissima!!! Un lavoro perfetto, accetto volentieri quella fetta, grazie ^_-!! bacioni

    RispondiElimina
  18. Ciao Yaya ... Intanto buon 2011 e complimenti per questo capolavoro !!!
    E' fantastico ... Un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  19. Yaya che bravaaa! Anch'io ho avuto la folle idea, ma non avendo lo stampo è rimandata al prossimo anno! Il tuo sembra perfetto!

    RispondiElimina
  20. che grande soddisfazione! sei stata bravissima! chissà il sapore! super!! :D

    RispondiElimina
  21. wow, che spettacolo, ti è venuto una meraviglia. L'anno prossimo li ordino tutti a te invece di comperarli :D
    Sei stata davvero bravissima.
    Una grandissima soddisfazione.
    Un bacione.......
    Smack

    RispondiElimina
  22. Il tuo pandoro è bellissimo ed immagino anche gustosissimo! E' la prima volta che veniamo sul tuo blog ma mi sa proprio che ti faremo spesso visita perchè ci sono ricette davvero interessanti......ci aggiungiamo ai tuoi sostenitori cosi' non ci perdiamo più di vista!

    RispondiElimina
  23. Apprezzo questo genere di follie!!!Io mi sono cimentata nel panettone ma purtroppo mi sono addormentata mentre era in cottura :(
    Il tuo blog mi piace molto e non posso che non sostenerti! Chiara

    RispondiElimina
  24. Grazie grazie mille, davvero..
    In effetti è stato un lavoro impegnativo e il risultato mi ha ripagata alla grandissima!
    Siete state tutte carinissime, vi ringrazio con il cuore.. e benvenute alle nuove arrivate, mi fa sempre tanto piacere quando ho la confermi che il mio lavoro piace agli altri!!
    Un abbraccio grandissimo!

    RispondiElimina
  25. Te lo dico sinceramente...ho già stampato la tua ricetta. Se trovo lo stampo (+ di un mese che lo cerco)anche se fosse il 15 di agosto io faccio il pandoro. Ecezionale! Ciao Gianni

    RispondiElimina
  26. complimenti per la pazienza, ha un'aspetto splendido e poi tutto a mano...brava davvero!
    mi farebbe piacere averti ospite nel mio primissimo contest,passa a farmi visita...http://susannaf22betty15.giallozafferano.it/

    RispondiElimina
  27. @Gianni ahahaha magari il 15 di agosto diventa un po' faticoso con quel caldo, io lo stampo l'ho ordinato da internet perchè da queste parti era impossibile trovarlo!

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails