Pagine

giovedì 30 dicembre 2010

Pasta con Broccoli e Salsiccia

Ecco qui un primo piatto saporitissimo e allo stesso tempo molto semplice da preparare.. uniamo quindi una verdura che fa tanto bene ad un piccolo peccato di gola!!
Devo dire che questo abbinamento è nato casualmente visto che avevo avanzato della salsiccia e devo dire che si è rivelato azzeccatissimo! Adesso mi direte che non ho scoperto niente di nuovo, in effetti un attimo fa prima di cominciare a scrivere ho fatto una ricerca su google ed infatti broccolo e salsiccia sono un’accoppiata rinomata.. ma io non lo sapevo!! Quindi questa è la mia ricetta, simile purtroppo a tante altre! ^_^

Pasta broccoli e salsiccia 007

INGREDIENTI  x 4 persone:

320g di pasta corta
1 mazzetto di broccoli circa 450g
2 salsicce
3 cucchiai di olio evo
2 spicchi d’aglio
sale, pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Per prima cosa spellate la salsiccia e spezzettatela. Mettete a scaldare in un tegame l’olio e l’aglio tagliato a pezzetti, dopodichè unite la salsiccia e cuocetela a fuoco vivace per i primi minuti, sfumatela con del vino bianco, e lasciate andare fino a che risulterà ben cotta (io la faccio quasi bruciacchiare).
Eliminate l’aglio.
In una pentola capiente portate a bollore abbondante acqua  e tuffateci le punte dei broccoli. Cuocetele per 10 minuti circa, poi recuperatele con una schiumarola senza scolarle troppo e trasferitele nel tegame con la salsiccia, regolate di sale e pepe e tenete in caldo con la fiamma al minimo.
Lessate infine la pasta nell’acqua già utilizzata per i broccoli (aggiungete il sale però)  e scolatela al dente, fatela saltare in padella qualche minuto con il condimento e servite.
BUON APPETITO!!

martedì 28 dicembre 2010

Arista di Maiale al Latte con Cipolle al Vino

Rieccoci qui, il Natale è stato archiviato, spero che l’abbiate passato nel migliore dei modi!! Io ho mangiato davvero troppo, e sono in fase di depurazione.. per qualche giorno mi tengo leggera che è meglio, anche perchè in vista c’è il cenone di capodanno.. aiuto!!
Oggi volevo presentarvi una ricetta leggera infatti, ma devo proprio dirvi che questo arrosto merita un po’ di attenzione! Magari c’è qualcuno che cerca un’idea per il 31..
Io stavolta non centro niente, se non per la fotografia, la cuoca è mia madre che ci ha servito a Natale questa delizia, la ricetta l’ha presa da qualche parte ma non si ricordava dove.. la foto è stata fatta al volo… e si vede!!!

 Arista con cipolle

INGREDIENTI:

800g di arista di maiale
1 l di latte
50ml di brandy
4 cipolle rosse
1 bicchiere di vino rosso
2 noci di burro
2 cucchiai di aceto
1 cucchiaio di zucchero
salvia, rosmarino, sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

PREPARAZIONE:

Salate e pepate la carne massaggiandola un po’, rosolatela quindi su tutti i lati in una casseruola con l’olio e gli aromi, bagnate col brandy e lasciatelo evaporare. Versate quindi il latte, coprite e continuate la cottura per circa 40 minuti.
Pelate le cipolle e tagliatele a fettine, rosolatele con il burro, salate e sfumate con l’aceto. Versate il vino rosso e lo zucchero e stufatele per 20 minuti.
Tagliate l’arista a fettine e disponetele sul piatto da portata, adagiate le cipolle e guarnite il tutto con la salsa al latte.
BUON APPETITO!!

giovedì 23 dicembre 2010

Vellutata di Piselli…. al Microonde!

Eccomi finalmente ad aggiornare la sezione microonde… sapete che sono fra le pagine più visualizzate del mio blog? A quanto pare è un argomento che interessa molto, quindi devo proprio lavorarci di più…
Questa ricetta è semplicissima e vi regalerà 20 preziosi minuti di libertà che potrete sfruttare per apparecchiare la tavola, cucinare il secondo, o anche guardare fuori dalla finestra! Il vostro intervento per la preparazione della vellutata è davvero minimo. Pronti?
Da notare poi il verde intenso dei piselli..

Vellutata di piselli 007

INGREDIENTI x 4 persone:

400g di piselli (surgelati vanno benissimo)
1 patata di circa 100g
450ml di brodo vegetale
sale, pepe q.b.
formaggio grattugiato a piacere

PREPARAZIONE:

Pelate la patata e riducetela a cubetti piccoli, mettetela poi in un recipiente di pyrex munito di coperchio e unite anche i piselli ancora surgelati. Versate il brodo e cuocete a 750W per 15 minuti. Scoperchiate il recipiente, regolate di sale e pepe e proseguite la cottura per altri 5 minuti. Frullate quindi con il minipimer o un frullatore e aggiungete il formaggio grattugiato per rendere più ricca la vellutata. Se dovesse risultare troppo liquida, rimettetela nel micro per 2-3 minuti. Servitela subito, magari accompagnata da qualche crostino di pane, in questo caso ho usato le fette di pane della  M.B. spennellate di olio e sale e passate 3 minuti sotto al grill.
BUON APPETITO!!

martedì 21 dicembre 2010

La Finta Sfoglia di Adriano

Certo che sono proprio una copiona a volte.. ma quando si sfoglia un blog come il SUO non si può certo rimanere indifferenti.. rimango sempre incantata, il più delle volte non provo neanche a riprodurre le sue ricette, con la consapevolezza di non essere in grado.. soprattutto perchè ancora mi manca un giocattolino essenziale: l’impastatrice..
Devo dire che tempo fa, quando ancora questo blog non era nato (e nemmeno nei miei pensieri) mi ero armata di coraggio e ho fatto quella che rimane nella memoria di tanti come “la focaccia più buona del mondo”. Non senza problemi ovviamente, ma in qualche modo ci ero riuscita, ed era buona buona buona! Incordatura o meno..
Quella che vi propongo oggi è una ricetta semplice, che avevo adocchiato diverso tempo fa, ma per un motivo o per un altro è sempre rimasta solamente salvata in una cartella del mio pc: la fantomatica lista “To do”. Ma ieri sera ho deciso che fosse giunto il momento..
Diciamo che è un buon metodo per prendere confidenza con le “pieghe”, il burro non rischia di sfuggire al vostro controllo e il risultato è soddisfacente, però in quanto a tempi di preparazione non si discosta di molto dalla sfoglia tradizionale.
Non fate troppo caso alla forma di questi miei salatini, li ho fatti di corsa come prova per verificare la sfogliatura.. direi che più o meno ci siamo..

Finta sfoglia 032

INGREDIENTI:

250g di farina 00
250g di formaggio spalmabile
160g di burro morbido
2 pizzichi abbondanti di sale

PREPARAZIONE:

Setacciate la farina con il sale e fatela cadere direttamente sulla spianatoia. Aggiungete il formaggio e il burro a pezzetti e iniziate a lavorare con il taglio di una spatola (se non l’avete usate una forchetta). Si dovrà ottenere un briciolame più o meno regolare.
Stendete la pellicola sul tavolo e traferiteci le briciole, coprite con un altro foglio e cercate di sigillare al meglio i bordi. Aiutatevi con le mani o un mattarello e cercate di dargli la forma di un rettangolo, con un lato di una metà più lungo dell’altro, spesso un po’ meno di un dito.
Trasferite in frigo fino al giorno successivo.
Sistemate l’impasto sulla spianatoia infarinata, allungatela leggermente con il mattarello e date il primo giro a tre, come per la normale sfoglia. Coprite sempre con pellicola e mettete in frigo per mezz’ora.
Dovrete ripetere questa operazione altre 2 volte per un totale di 3 giri semplici in tutto. All’inizio non preoccupatevi se vi sembrerà disomogeneo, a chiazze.. con l’ultimo giro si uniformerà, e comunque un giro in più non gli farà male.
A questo punto la nostra finta sfoglia è pronta da usare, stendetela sottile, circa 2-3mm e utilizzatela come preferite, oppure congelatela.
Qui sotto una piccola sequenza per vedere la trasformazione:
Collage di Picnik 

E all’ultimo giro:
Collage di Picnik2 

Per comodità vi rimando al post originale, nel caso la mia spiegazione non fosse abbastanza chiara, e anche per vedere delle foto migliori!! ^_^
BUON APPETITO!!

lunedì 20 dicembre 2010

Sformatini di Broccoli con Salsa alla Fontina

Quanto mi piacciono gli sformati, sono così morbidi e vellutati!
Perfetti da servire fra gli antipasti così come possono diventare un secondo piatto scenografico e un po’ particolare..
Io li trovo assolutamente chic, e piacciono sempre a tutti! Poi sono anche tanto semplici da fare.. guardate che carino il mio!!
Si lo so che non è perfetto, ma è sempre una mia creatura.. e si sa che “ogni scarrafone…..”

Sformatini di Broccoli 

INGREDIENTI:

250g di cimette di broccoli (già puliti quindi)
250g di ricotta
50-60ml di latte
3 cucchiai di grana grattugiato
2 cucchiaini di senape
sale, pepe, noce moscata q.b.

PREPARAZIONE:

Portate a bollore abbondante acqua salata e tuffatevi le cime dei broccoli, lessatele per 10 minuti (oppure cuocetele a vapore). Scolatele e ripassatele in padella un paio di minuti con un filo di olio e la senape, salate leggermente. Lasciate intiepidire.
Nel frattempo lavorate la ricotta a crema con il latte, il formaggio, sale, pepe e noce moscata.
Frullate quindi i broccoli (o schiacciateli con un cucchiaio) e unite i due composti mescolando con cura.
Suddividete il tutto negli stampini monoporzione e poneteli in una pirofila dai bordi alti, riempitela d’acqua fino a raggiungere i 2/3 d’altezza. Infornate a 180° fino a che vedrete lo sformato staccarsi dai bordi della formina, circa 30 minuti.

PER LA SALSA:

Perdonatemi ma sono andata ad occhio con le dosi..
Comunque si taglia la fontina a dadini e si mette in un pentolino con del latte (meglio metterne poco all’inizio e man mano diluire) si fa sciogliere il formaggio a fuoco dolcissimo (meglio ancora a bagnomaria) ed è già pronta!!
Ricordatevi di impiattare subito fino a che la salsa è calda, perchè raffreddandosi tende a “solidificarsi”.
Non mi resta che augurarvi
BUON APPETITO!!

venerdì 17 dicembre 2010

Insalata di Pollo

Ma chi l’ha detto che deve essere un piatto solamente estivo?
Anche perchè a dire la verità.. è la prima volta che la preparo!
Questa versione è nata assolutamente per caso, una delle infinite varianti sul tema..  Non so se sia un classico oppure no, quello che posso assicurarvi è che è venuta proprio bene!
L’ho preparata un’oretta prima di pranzo e l’ho lasciata insaporire fuori dal frigo. Devo dire che a “temperatura ambiente” era perfetta!

Insalata di pollo 017

INGREDIENTI x 4 persone:

1 petto di pollo intero
1 carota
100 g di emmenthal
cipolline sott’aceto
senape, maionese
olio, aceto
sale, pepe

PREPARAZIONE:

Pulite il pollo, eliminate l’osso e le cartilagini. Lessatelo in acqua salata e lasciatelo raffreddare (vanno benone anche avanzi di pollo arrosto). Sfilacciate la carne con le mani e mettetela in una ciotola.
Pelate la carota e grattugiatela con una grattugia a fori larghi. Riducete in cubetti l’emmenthal e amalgamate tutto. Unite anche le cipolline senza scolarle troppo dal loro liquido, che andrà ad insaporire l’insalata.
Emulsionate quindi la senape, la maionese, sale, pepe, olio e aceto.. le proporzioni fatele voi assaggiando la salsa. Unitela quindi al resto e mescolate bene. Lasciate insaporire un’oretta prima di servirla.
BUON APPETITO!!

mercoledì 15 dicembre 2010

Torta di Pane.. di casa mia!

E profumo di ricordi..
La torta che ho mangiato più spesso durante la mia infanzia! Mia madre non si dilettava troppo nella preparazione di dolci, ma il pane in esubero era all’ordine del giorno, quindi in qualche modo andava utilizzato. Era diventata una maestra in questa preparazione, tanto che non pesava mai niente, eppure questa torta le riusciva sempre alla perfezione. Diciamo anche che rimaneva assolutamente fedele alla ricetta originale, che poi, non lo so mica dove l’abbia imparata, non aggiungeva ne toglieva mai niente..
Ricordo che ero golosissima e andavo spesso a rubacchiare una fetta di torta, specialmente la mattina, era proprio la mia colazione preferita! Provate ad accompagnarla al caffèlatte e poi mi direte…
Posso dire che ancora oggi questa torta conserva tutta la sua magia anche se l’ho preparata un po’ a modo mio, e ho aggiunto e cambiato qualcosina..
Non avevo una ricetta da seguire, non ho chiesto istruzioni alla “maestra” in questione, mi sono lasciata guidare dai ricordi e… dall’occhio! Torta di pane 015
INGREDIENTI:
250g di pane raffermo
600 ml circa di latte
80g di zucchero di canna
2 uova
3 cucchiai di cacao amaro
1 mela (granny smith)
uvetta.. una manciata generosa
marsala.. q.b.
pangrattato
burro
PREPARAZIONE:
Spezzettate il pane in pezzi non troppo grandi e ponetelo in una capiente ciotola.
Scaldate un pochino il latte e versatelo sul pane, poi “impastate” con le mani per farlo assorbire bene e lasciate riposare almeno un paio d’ore. A questo punto assicuratevi che non siano rimasti dei pezzi di pane interi (ma non preoccupatevene troppo, qualche briciolona ci sta bene)  unite le uova, lo zucchero, il cacao e mescolate bene.
In una ciotola versate l’uvetta e copritela quasi del tutto di marsala, lasciate riposare. Intanto pelate la mela e riducete a cubetti la polpa, unitela all’impasto e subito dopo anche uvetta e marsala.
Preparate una tortiera rivestendo il fondo di carta da forno, ungete e cospargete i bordi di pangrattato, versateci l’impasto, livellatelo e spargete sulla superficie qualche fiocchetto di burro. Infornate a 180° per 50 minuti e lasciate intiepidire la torta nel forno semiaperto.
Ottima mangiata il giorno dopo se ce la fate ad aspettare.
Visto che stamattina ci ho fatto colazione come un tempo.. partecipo alla raccolta di Cranberry

lunedì 13 dicembre 2010

Biscotti cacao e caffè

Che meraviglia preparare i biscotti in questo periodo dell’anno.. la casa si riempie di dolci profumi che mettono subito di buon umore.. e le feste che sono dietro l’angolo sono una nuova occasione per sperimentare nuove golosità..
Questi biscotti sono buoni sul serio, anche se io non riesco a farli nel modo giusto.. nel senso che ho trovato la ricetta su “Sale e Pepe” di questo mese, presentati come “Gnocchi dolci”.. beh, è la seconda volta che li preparo, ma la forma degli gnocchi proprio non gli rimane.. Non ho mica capito il perchè.. sul giornale dice di usare mezza bustina di lievito, così ho fatto ma in cottura si sono talmente allargati da somigliare ai cookies.. la seconda volta ne ho messo 1 cucchiaino solo ma… niente da fare, si sono di nuovo allargati.. di meno certo, ma il problema è rimasto.. Boh??? Comunque dovevo proprio postarli perchè meritano, al di là della forma ^_^
Io vi copio la ricetta così com’è scritta… se a voi riescono con la forma “giusta”… fatemelo sapere!!

Biscotti Cacao Caffè 017

INGREDIENTI:

170g di farina 00
40g di amido di mais
2 tuorli
100g di zucchero
100g di burro
1 cucchiaino di caffè solubile
1 cucchiaino di caffè in polvere
1 cucchiaino di cacao amaro
(mezza bustina di lievito)???
1 bustina di vanillina
poco latte

PREPARAZIONE:

Mescolate la farina con l’amido, lo zucchero, i due tipi di caffè, il cacao, il lievito e la vanillina. Aggiungete i tuorli e il burro a pezzetti e impastate bene. Se necessario unite anche qualche goccia di latte. Dividete la pasta a metà e formate due salsicciotti dello spessore di 4 cm (anche meno secondo me). Avvolgeteli in pellicola e teneteli in frigo per un paio d’ore. Scaldate il forno a 160°. Tagliate i salsicciotti di pasta a fettine alte circa 2 cm, fatele scivolare sui rebbi di una forchetta facendo una leggera pressione, in modo da ottenere dei dolcetti simili a gnocchi. (???)
Sistemateli su una placca rivestita di carta forno e infornate per circa 20 minuti.
Se volete una volta freddi potete spolverizzarli di zucchero a velo.
BUONA SCORPACCIATA!!

venerdì 10 dicembre 2010

Burro di Arachidi fatto in casa

Lo sapevo.. da quando l’ho visto da Paola mi è venuta una voglia incredibile di questa “ammmericanata” ^_^ che fa ingrassare solo a guardarla… ma a certe porcherie non si può proprio resistere! E se poi ce le prepariamo in casa abbiamo la sana illusione che facciano meno male, non è vero? In effetti non è sbagliato come ragionamento, niente conservanti o ingredienti di dubbia provenienza… quindi bando alle ciance e prepariamo il frullatore!

Burro di noccioline 019

INGREDIENTI:

150g di arachidi tostate
olio di semi q.b.
sale, zucchero q.b.

PREPARAZIONE:

Sgusciate le arachidi e mettetele nel frullatore, avviatelo fino a ridurle in polvere. Aggiungete quindi l’olio a filo per rendere cremoso il tutto. Assaggiate e regolate di sale o zucchero secondo i vostri gusti. Ecco fatto, il nostro burro di arachidi è già pronto! Basta metterlo in un barattolo di vetro e conservarlo in frigo.
Se avete il bimby sicuramente otterrete un burro molto più liscio, con il mio frullatore sono rimaste delle briciole che lo rendono piacevolmente “crunchy”, ma Paola mi ha rassicurata dicendomi che quello Original Made in Usa era proprio così, evvivaaa!!!
Potete usare anche le arachidi già sgusciate e salate se preferite.
BUONA SCORPACCIATA!

mercoledì 8 dicembre 2010

Pasta con “Ragù” di Pollo e Arancia

Ricettina sfiziosa per rendere un po’ più interessante il solito primo.. sostanziosa quanto basta per considerarla “piatto unico” ma al tempo stesso leggera per lasciare il posto anche ad altro.. un’insalata, dei formaggi oppure passare direttamente al dolce!
Noi abbiamo gradito molto, per questa ricetta ho preso spunto da “cucina moderna” cambiando un paio di cose qua e là..
Se preferite, potete fare il pollo a cubetti ancora più piccoli..

Pasta con ragù di pollo 012

INGREDIENTI x 4 persone:

300g di pasta
1 petto di pollo intero
1 arancia
1 scalogno
1 bicchiere di vino bianco
20-30g di burro
timo q.b.
farina bianca q.b.
sale, pepe

PREPARAZIONE:

Pulite il petto di pollo, eliminando l’osso, le cartilagini e il grasso. Tagliate poi la polpa a dadini di circa 1 cm di lato. Pulite lo scalogno e affettatelo sottilmente, e fatelo rosolare in una padella con il burro facendo attenzione a non bruciarlo. Nel frattempo infarinate i cubetti di pollo, metteteli in uno scolapasta e scuotete per eliminare la farina in eccesso, dopodichè metteteli in padella. Alzate la fiamma e fate dorare qualche minuto, quindi bagnate con il vino. Lasciatelo evaporare quasi del tutto, abbassate la fiamma, regolate di sale e pepe, quindi bagnate con il succo dell’arancia, coprite e lasciate cuocere a fiamma bassissima qualche minuto. Lessate la pasta in acqua salata, e una volta pronta fatela saltare in padella con il condimento, se dovesse risultare troppo asciutto bagnate con dell’acqua di cottura della pasta che avrete tenuto da parte. Aggiungete il timo e mescolate bene. Servite subito.
BUON APPETITO!!

venerdì 3 dicembre 2010

Teglia di Finocchi Gratinati

Questa potrebbe anche essere definita una “lasagna bianca di finocchio”… ed è un altro dei piatti ricorrenti della cucina di mia madre..  sempre per la serie veloce è meglio, ma qui veramente ha fatto centro, anche in sapore. E’ proprio buono. Da tanti anni non li mangiavo, e non ho nemmeno dovuto chiamarla per farmi dare la ricetta.. ^__^
Anzi, credo di averla ulteriormente migliorata… (se mi sente..!!!)
Finocchi gratinati
INGREDIENTI:
2 finocchi
450-500ml di besciamella
grana/parmigiano grattugiato q.b.
2 sottilette
sale, pepe nero
PREPARAZIONE:
Pulire e tagliare i finocchi a falde e cuocerli a vapore (o lessarli). Porli in una ciotola ancora caldi, salare e pepare.
Sporcare il fondo di una pirofila con la besciamella e comporre la “lasagna”, con uno strato di finocchio, un po’ di formaggio grattugiato, e sottiletta spezzettata, e proseguire fino all’esaurimento degli ingredienti. Cospargere l’ultimo strato di besciamella con abbondante formaggio grattugiato e passare in forno per 15 minuti a 180°, poi ancora 5 minuti con il grill per sbrucciacchiarne la superficie.Servire ben caldo.
BUON APPETITO!!
A me piace così, semplice semplice.. potete sostituire la sottiletta con il gruviera che ci sta benissimo, l’avrei messo ma son rimasta senza.. potete anche arricchirla ulteriormente con del prosciutto perchè no? Insomma, fatela vostra… io vi ho dato la base!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails