Pagine

mercoledì 28 luglio 2010

Biscottini al burro

ODE ALLA SPARABISCOTTI
Ho comprato questo aggeggino un paio di mesi fa ormai.. era lì, sullo scaffale del supermercato che mi guardava.. una volta, due, tre… alla quarta l’ho comprata. Poi una volta a casa, ho fatto qualche ricerca su internet.. ho letto commenti contrastanti: chi diceva che era favolosa, chi al contrario non ci andava per niente d’accordo.. così ho accantonato un po’ la cosa.. fino a ieri sera!! Avevo voglia di pacioccare, girovagando qua e là ho trovato questa ricetta.. visto il risultato ottenuto mi sono messa all’opera. Ho preparato l’impasto, una frolla montata.. l’ho messo nel giocattolino e ho cominciato a sparare… ma PANICO!!! Mi aspettavo che la “pistola” sparasse letteralmente i biscotti, invece rimaneva tutto appeso, l’impasto non si staccava.. ho temuto di aver buttato via tempo e ingredienti.. e mi sono ricordata di tutti i commenti negativi che avevo letto.. ho cercato il foglietto di istruzioni, ma non ho trovato nemmeno una riga dedicata alle istruzioni per l’uso.. Fortuna che sono una che non si arrende e alla fine ho capito il funzionamento, che vi spiegherò dopo.. Che meraviglia di giocattolino!!! Quanto mi sono divertita!! Davvero semplice, e questi biscottini sono così belli che sembrano quelli “comprati” ^__^ Sono davvero troppo soddisfatta, felice!!
Biscottini al burro 005
INGREDIENTI:
180g di burro morbido
100g di zucchero
1 uovo
300g di farina
la buccia grattugiata di 1 limone (io non l’ho messa però, non l’avevo)
1/2 cucchiaino di lievito (aggiunta mia)
DECORAZIONI:
marmellata e cioccolato fondente
PREPARAZIONE:
Tagliare il burro a pezzetti e farlo ammorbidire, io l’ho messo nel microonde x 50 secondi a 160W. Metterlo in una ciotola dai bordi alti e montarlo con le fruste finchè sarà bello cremoso. Aggiungere lo zucchero e montare ancora un minuto, finchè sarà ben amalgamato. Unire l’uovo, la buccia di limone e infine la farina setacciata con il lievito, mescolare bene, si otterrà un impasto simile alla frolla (la consistenza mi ricordava un pongo morbido).
A questo punto con un cucchiaio mettere il composto nella sparabiscotti, scegliere la formina preferita (o provarle tutte!) e iniziare a sparare direttamente sulla teglia, che NON dovrà assolutamente essere imburrata e nemmeno ricoperta di cartaforno, altrimenti sarà impossibile staccare l’impasto dall’attrezzo. Per sparare i biscotti dovete appoggiare la bocchetta della pistola direttamente sulla teglia, sparare e sollevare: ecco il biscotto perfettamente formato! Infornare a 180° per circa 10 minuti, non devono scurirsi.
Biscottini al burro 002
Ora non rimane altro che decorare come più ci aggrada.. Io su alcuni ho messo una goccia di marmellata prima di infornarli, i cuoricini li ho immersi per metà nel cioccolato fondente fuso, e quello che mi avanzava l’ho colato a filo su altri biscotti, appoggiati su carta forno.. ovviamente le decorazioni col cioccolato le ho fatte sui biscotti già cotti!!
Non sono bellissimi?? Sono anche buoni buoni.. provare per credere!!

martedì 27 luglio 2010

Torta di cocco

Non una torta AL cocco… ma una torta DI cocco!! Questa è per veri appassionati, vi avverto!!
Dunque, con questa torta ho avuto una serie di problemi… più o meno gravi.. il peggiore è stato il moroso che cercando di pulire una noce di cocco si è infilzato la mano con il coltello… niente di grave, ma io a momenti svenivo alla vista di tutto quel sangue O.o…    poi… ho rovesciato sulla tovaglia tutta la ciotola con gli albumi.. e ho fatto una cavolata, per montare i tuorli con lo zucchero (e fare in fretta) li ho messi nel mixer con le lame invece che l'accessorio emulsionatore, col risultato che non sono montati per nulla e il composto alla fine si è rivelato troppo duro, e ho dovuto aggiustare il tiro aggiungendo parecchio latte non previsto… forse troppo, perchè questa torta è rimasta in forno 1 ora invece dei 30 minuti previsti, e quando ho cercato di sformarla mi è rimasto tutto il fondo nello stampo!! Probabilmente sarà perchè mi sono dimenticata di imburrare e infarinare?? Chi lo sa?? Ahahahah, si, un vero disastro, ma alla fine la torta è venuta buona, super coccosa  e morbida.. Dalla foto quasi non si direbbe… vero???? ^__^   Vi passo la ricetta così com’è scritta sul libro, ma non fate tutte le cavolate che ho combinato io, che decisamente ero in serata NO!!
Torta cocco 006
INGREDIENTI:
100g di farina
250g di polpa di cocco grattugiata
4 uova
250g di zucchero
50g di burro
1 bustina di lievito (io ne ho usata solo metà)
1 pizzico di sale
PREPARAZIONE:
Mescolare a lungo i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema chiara e spumosa, quindi unire a poco a poco la farina, un pizzico di sale, la polpa di cocco, il burro fuso e il lievito. Dovrete ottenere un composto omogeneo e senza grumi.
Unire a questo punto gli albumi montati a neve, poco alla volta, mescolando con delicatezza, dal basso verso l’alto, servendovi di un cucchiaio di legno (o una spatola). Versare il composto in una teglia ben imburrata e infarinata e fate cuocere in forno caldo a 180° per circa mezz’ora.

Se la provate ditemi per favore se a voi viene, a leggerla così sembra sempre manchi un po’ di liquido, ma forse è un’impressione mia… dato che ho sbagliato tutto!!!!
Morale: sbagliando si impara, non metterò più i tuorli nel mixer con le lame, perchè non montano, non farò più pulire noci di cocco al moroso perchè si fa del male.. e.. voi imparate dai miei errori, e non trafficate con la ciotolina degli albumi nei paraggi..
Buon appetito!!! ^__^

venerdì 23 luglio 2010

Cheesecake al mascarpone e caffè

Eccola!!! L’ho fatta!! Mi sentivo quasi a disagio, tutti i blog hanno nel loro menù almeno una cheesecake… e io?? Beh, questa è la mia prima in assoluto.. le guardavo, le ammiravo in tanti blog.. e pensavo fosse troppo per me.. anche se la voglia di provare era tanta.. ed eccomi, dopo tanto leggere, spulciare e cercare.. ho trovato quello che volevo.. in realtà questa ricetta l’ho trovata su parecchi blog, ma ho trovato le dosi perfette per me  sul blog di Dolcilandia, parecchio abbondanti, per veri golosoni.. La servirò questa sera ai miei amici.. e spero che se la mangino tutta, altrimenti… poi tocca a me!!
Vi riporto la ricetta così come l’ho fatta io, con qualche piccolissima modifica, l’originale la trovate qui.
Cheesecake mascarpone 010
INGREDIENTI: (x uno stampo a cerchio apribile da 26cm)
PER LA BASE:
500g di biscotti secchi (io ho fatto un mix fra quelli al cacao e neutri)
140g di burro fuso (freddo)
5 cucchiai di caffè (liquido)
40g di mandorle
PER LA FARCIA:
500g di mascarpone
400g di panna da montare
10g di colla di pesce
60g di caffè (liquido)
120g di zucchero a velo
DECORAZIONE:
cacao amaro, biscotti
PREPARAZIONE:
Preparare la base mettendo nel mixer i biscotti, il burro fuso e freddo, il caffè e le mandole, azionare fino ad ottenere una consistenza fine.
Cheesecake mascarpone 001
Porre il tutto in uno stampo a cerniera, io l’ho completamente rivestito di carta forno bagnata e strizzata.
Compattare bene il mix di biscotti, io mi sono aiutata con un cucchiaio e con il batticarne per pressare al meglio. Passare in frigo per circa 1 ora.






Amalgamare il mascarpone allo zucchero a velo, poi incorporare anche il caffè in cui sarà stata sciolta la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda x 10 minuti.
Montare la panna (io ho usato quella vegetale, ci sono già troppe calorie!) e unirla alla crema.
Infine versare la farcia sulla base di biscotti livellandone la superficie con il filo di una spatola o un cucchiaio. Mettere il tutto in frigorifero (io l’ho coperto con la pellicola trasparente) per 3-4 ore almeno, ma l’ideale è tutta la notte.
Sformare con delicatezza e prima di servire spolverare la superficie di cacao amaro, e se volete, guarnire con un paio di biscotti.
Buon appetito!

giovedì 22 luglio 2010

Liquore al caffè

Quanto mi piacciono i liquori home made!!

Ho sempre guardato con ammirazione conoscenti, parenti e colleghi che si dilettavano in queste preparazioni… credevo fosse impegnativo, complicato.. che non fosse una cosa per me ecco.. si, io sono quella che non si sente mai all’altezza di fare niente…. fino a quando mi prende il pallino giusto e mi ci metto. Ci provo. Ci riesco. Ah, se ci riesco!! Mannaggia a me e alla mia poca fiducia!!

Quindi vi propongo oggi il mio primo esperimento ad alta gradazione, un liquore che sono sicura che non arriverà all’inverno.. L’ho assaggiato appena pronto e ho pensato immediatamente che deve essere spettacolare servito appena tolto dal frigorifero… quindi adattissimo a questa stagione.. altrimenti segnatevi la ricetta e fatene in gran quantità, magari da regalare a Natale….  anche se a parlarne adesso sembra un po’… fuori tema!!

Liquore caffè 002

INGREDIENTI:

1 moka da 3 tazze di caffè

alcool puro a 95°

300ml di acqua

300g di zucchero

50g di cacao amaro

1 bacca di vaniglia o in alternativa 1 bustina di vanillina (facoltativa)

PREPARAZIONE:

In un pentolino mettere l’acqua con lo zucchero e portare a bollore, spegnere la fiamma, versare il cacao e il caffè mescolando bene. Una volta freddato il tutto unire l’alcol, io direi almeno 100ml, poi regolatevi secondo il vostro gusto, assaggiandolo.

Filtrare e travasare in una bottiglia pulita, il liquore può essere bevuto anche subito, ma direi che una settimana di riposo è l’ideale per renderlo perfetto.

NOTE: se utilizzate la bacca di vaniglia mettetela all’inizio nel pentolino con acqua e zucchero; se preferite la vanillina aggiungetela dopo, con il cacao e il caffè.

mercoledì 21 luglio 2010

Quenelle di caprini all’erba cipollina

Avete visto che chic?? Quenelle….  non sarà mica qualche ricetta complicata??

Ma figuratevi, io sono la regina della semplicità!!!

Per una volta concedetemi di appropriarmi di un termine francese, che fa tanto “sofisticato” per presentarvi una ricetta così facile, così semplice da risultare ridicola…

Mia nonna mi preparava una versione molto più casereccia, utilizzando i nostri tomini morbidi piemontesi, in seguito ho scoperto la versione con i caprini, ancora più leggera.

Ho usato i caprini di latte vaccino… ma non dovrebbero chiamarsi allora mucchini??? ^-^

Quenelle di caprino 013

INGREDIENTI:

2 caprini

qualche filo di erba cipollina

latte, sale, pepe olio, aceto q.b.

PREPARAZIONE:

In una ciotola schiacciare i caprini con l’aiuto di una forchetta, stemperandoli con qualche goccia di latte.

Condire con olio, aceto, sale e pepe e regolare la consistenza con il latte, sforbiciare l’erba cipollina e amalgamare bene.

Prendere con un cucchiaio un pò di composto, e aiutandosi con un altro formare le quenelle, il video qui sotto è molto più chiaro delle mie parole!

Ecco fatto, sono buonissime accompagnate con dei crostini!

Buon appetito!!

martedì 20 luglio 2010

Torta alle pesche sciroppate

Finalmente sono riuscita a fare una torta..  con il caldo degli ultimi giorni ho sempre rimandato, ma ora eccola qui! Questa ricettina l’avevo trascritta tempo fa su un foglietto che ho più volte rischiato di perdere.. è proprio arrivato il momento di farla per evitare il problema!
In origine doveva essere una torta con le albicocche, ma io non le avevo in casa e ho ripiegato sulle pesche sciroppate.. è risultata davvero morbidissima e umida, in casa mia le torte asciutte fanno sempre una brutta fine.. il fidanzato non le ama per niente e mi tocca mangiarle quasi tutte!! Questa qui, preparata ieri sera, è già sparita per metà..
Torta alle pesche sciroppate 002
INGREDIENTI: (tortiera 24cm)
500g di pesche sciroppate (peso sgocciolato)
4 uova
100g di burro
150g di zucchero
120g di farina 00
1 bustina di vanillina
1/2 bustina di lievito
pangrattato q.b.
PREPARAZIONE:
Tagliare a pezzetti il burro e lasciarlo ammorbidire a temperatura ambiente, poi lavorarlo con un cucchiaio di legno qualche minuto, aggiungere 1 tuorlo alla volta mescolando continuamente, unire zucchero e vanillina e lavorare fino ad ottenere un composto bello morbido. Aggiungere la farina setacciata con il lievito, sempre poca alla volta, vi ritroverete con un composto compatto ma morbido; versarci 1-2 cucchiai di sciroppo delle pesche.
Montare gli albumi a neve ben soda con un pizzico di sale e incorporarli all’impasto con movimenti delicati dal basso verso l’alto, per non smontarli. Imburrare la tortiera (io ne ho usata una in silicone), cospargerla di pangrattato lasciando cadere l’eccedenza e versare circa 2/3 del composto, adagiarvi una buona parte delle pesche, ricoprire con la restante pasta e ancora con le pesche.
Infornare a 190° per 40 minuti (ma verificate la cottura con la solita prova stecchino) io ho lasciato intiepidire con sportello semiaperto ancora 15 minuti, poi ho sformato e lasciato freddare sulla gratella.
Una fetta per voi! Buon appetito..

Zucchine ripiene alla ligure

Ecco qui un’altra ricetta per smaltire le zucchine.. di nuovo ripiene..

Ricetta copiata da Giallo Zafferano, eseguita e fotografata dalla mia alleata: la mamma del fidanzato ^-^  Ormai a forza di chiederle la ricetta di questo e quest’altro si è portata avanti col lavoro e ha fatto tutto lei, foto compresa!! ;-)   GRAZIE!!!

Vi copio lo stesso la ricetta..

zucchine ripiene 001

INGREDIENTI:

8 zucchine medie

2 uova

2 cipolle

1 scatola media di tonno

1 panino raffermo

3 filetti di acciughe

2 cucchiai di capperi sotto sale

1 cucchiaino di maggiorana secca

50g di parmigiano grattugiato

20g di pinoli

latte q.b.

pepe q.b.

olio evo q.b.

PREPARAZIONE:

Lavare le zucchine e farle lessare intere in acqua salata per circa 5-7 minuti. Nel frattempo tagliare a pezzetti il pane e lasciarlo ammorbidire in una ciotola con qualche cucchiaio di latte; mondate e tritate finemente le cipolle e farle soffriggere in 2 cucchiai di olio insieme alle acciughe tritate.

Scolare le zucchine e farle intiepidire, poi eliminare le estremità, quindi tagliarle a metà per il lungo e svuotarle delicatamente con un cucchiaino; aggiungere la polpa al soffritto e lasciar cuocere qualche minuto. Intanto mettere nel mixer il pane, il tonno (sgocciolato) i pinoli, i capperi (prima dissalati). In un recipiente unire il trito ottenuto con il soffritto, il parmigiano, la maggiorana, le uova e il pepe. Amalgamare bene il tutto e aggiustare di sale, poi disporre le zucchine svuotate in una teglia foderata di carta da forno, riempirle con il composto, condire con un filo d’olio e infornare a 180° per 20-30 minuti, finchè avranno una bella crosticina dorata.

Una volta sfornate, lasciarle riposare 5 minuti prima di servire.

Buon appetito!

lunedì 19 luglio 2010

Pollo alla Guinness con cipolle al cartoccio

D’estate adoriamo fare il barbecue, ogni occasione è buona per fare una grigliata, in compagnia è sempre una gran festa, anche se si finisce sempre col mangiare troppo, a volte la facciamo solo  per noi 2, come l’altra sera, e ci siamo inventati questa ricetta.. apposta per partecipare al contest di Al cibo commestibile..

Se volete partecipare anche voi vi ricordo che scade il 24 luglio, quindi correte a comprare la carbonella!
La mia ricetta:
Pollo alla Guinness 015
INGREDIENTI:
1 pollo
2-3 cipolle (dorate o rosse)
basilico, erba cipollina, rosmarino, salvia
sale, pepe
2 spicchi d’aglio
olio q.b.
1 lattina di Guinness
PREPARAZIONE:
Preparare un trito con le erbe aromatiche, noi abbiamo usato 4 foglie di basilico, 3-4 fili di erba cipollina, 1 rametto di rosmarino, 4-5 foglie di salvia, 1/2 cipolla. Aprire il pollo tagliandolo lungo il petto, appiattirlo schiacciandolo con la mano sulla schiena e porlo in una capiente ciotola. Massaggiare la carne con gli odori, unendo un cucchiaio di olio e un pizzico di pepe.
Ricoprire il tutto con la birra, mezzo bicchiere di olio, 4-5 foglie di salvia spezzate a mano, 3-4 rametti di rosmarino, 2 spicchi d’aglio spellati e schiacciati, e lasciar insaporire almeno 3 ore.
Porre sul bbq dapprima con la griglia piuttosto in alto e calando, un pò per volta. Di tanto in tanto spennellare la superficie del pollo con il suo intingolo, per non far asciugare troppo la carne (noi ci abbiamo versato sopra anche dell’altra birra). Ci vorrà almeno un’ ora per un pollo medio-piccolo.
Nel frattempo preparare le cipolle, spellandole e incidendole a croce senza arrivare fino in fondo con il coltello, avvolgerle in fogli di alluminio e posizionarle nella brace. Ci metteranno 25-30 minuti se le volete ben cotte e che si sciolgano in bocca. Togliere l’alluminio e aprirle a “fiore” per accompagnare il pollo.
Buon appetito!!

sabato 17 luglio 2010

Pancakes

Da tempo volevo preparare i pancakes, ma per un motivo o per un’altro continuavo a rimandare… Questa mattina mi sono decisa, complice il temporale che mi ha svegliata, allagato mezza casa, scoperchiato il tetto (in alcuni punti) e ha quasi ucciso le piante che soggiornano in terrazza… avevo proprio bisogno di un pò di dolcezza!

Così mi sono messa all’opera, e anche i suoceri sono venuti ad assaggiare questa novità… beh, hanno gradito, sono veramente semplici e veloci da preparare… ci vuole più tempo per lavare i piatti che prepararli e mangiarli!!!!

La ricetta l’ho presa dal libro “Cotto e mangiato”.

Pancakes 001

INGREDIENTI:

200g di farina

2 cucchiaini di lievito per dolci

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di zucchero

2 uova

250ml di latte

burro per friggere

sciroppo d’acero

PREPARAZIONE:

In una ciotola setacciare la farina con il lievito, lo zucchero e il sale. A parte sbattere con la frusta i tuorli e unire il latte, poi piano piano incorporare la farina fino ad ottenere una pastella morbida e uniforme.

Montare a neve gli albumi e unirli alla pastella. Scaldare sul fuoco un padellino antiaderente con un ricciolo di burro e versarvi un mestolo di composto. Appena si sarà solidificato e gonfiato, girarlo delicatamente e aspettare che scurisca leggermente anche sull’altro lato. Togliere dalla padella e proseguire la cottura fino ad esaurimento della pastella, impilando i pancakes uno sull’altro. Servire subito annegandoli letteralmente nello sciroppo d’acero.

Se vi piace potete abbinarci anche la marmellata, o il miele.. credo che ci starebbe alla grande della frutta fresca, noi abbiamo accompagnato con il caffè.

Ve ne offro uno….

Pancakes 010

Buon appetito e buona giornata!!!

venerdì 16 luglio 2010

Straccetti di pollo con piselli al prosecco

Questa è una ricetta assolutamente facile!

Saprebbe prepararla anche un bambino.. oggi per pranzo non sapevo proprio cosa cucinare, poi mi sono ricordata di avere nel congelatore dei petti di pollo.. il resto è venuto da sè, beh, diciamo che non è che ci sia poi tutto quest’altro… ;-) comunque è stato come al solito gradito!

Un secondo leggero, che noi abbiamo mangiato praticamente freddo.

Pollo con piselli 010

INGREDIENTI:

4 fette di petto di pollo (circa 300g)

150g di piselli (surgelati)

1 bicchiere di prosecco

1 tazza circa di brodo vegetale

1/2 cucchiaino di concentrato di pomodoro

sale, pepe q.b.

Tagliare le fettine di carne a striscioline e metterle a rosolare in una padella con un fiocchetto di burro.

Appena prendono colore sfumare con mezzo bicchiere di vino e aggiungere i piselli, regolare la fiamma bassissima, lasciar cuocere qualche minuto,regolare di sale e pepe e aggiungere il concentrato di pomodoro diluito in un goccio di brodo.

Quando il vino sarà evaporato coprire con il brodo, e quando anche quest’ultimo sarà consumato unire il rimanente vino.

Io ho tenuto la fiamma molto bassa e per arrivare a cottura ci sono voluti circa 30 minuti, la carne è rimasta morbidissima.. e i piselli non si sono disfatti.

Buon appetito!

giovedì 15 luglio 2010

Uova ripiene senape e olive

Una variante della solita accoppiata maio-tonno…

Tutta opera del mio amore, per il nostro CENAPERITIVO di qualche sera fa…  

Cos’è il cenaperitivo???  Niente di strano a parte il nome, solo un ricco aperitivo servito all’ora di cena ^-^, rigorosamente  in terrazza, per prendersi un pò di fresco, visto che in casa si sfiorano i 30°…

Bando alle ciance, vi passo la ricettina…

Uova ripiene e frullato 004

INGREDIENTI:

3 uova

2 cucchiai di senape

12 olive nere (snocciolate)

pecorino stagionato q.b.

1 cucchiaio di olio

sale,pepe q.b.

Bollire le uova, tagliarle a metà. Mettere in un mixer i tuorli con 6 olive, la senape, il formaggio e l’olio.

Salare, pepare e frullare fino ad ottenere un composto ben amalgamato, poi con un cucchiaino riempire le uova e guarnirle con le restanti olive tagliate a metà.

 

Questa è la nostra “tavola”, il tutto preparato con le amorevoli manine del mio tesoro…

Semplicemente le uova ripiene, una caprese,  formaggio e carote a bastoncini, salamino e arrosto di tacchino affettati, chips e…….. una bella e fresca bottiglia di prosecco!

Uova ripiene e frullato 010

mercoledì 14 luglio 2010

Torta di zucchine

Questa è la mia torta salata preferita in assoluto!!
Da quando l’ho scoperta vi assicuro che l’ho preparata tantissime volte, ricevendo consensi e complimenti anche dal mio fidanzato, che non è propriamente un appassionato del genere…
Per la serie: montagne di zucchine, e come farle fuori…
Io vi indico la preparazione microonde, con funzione CRISP o similari, a seconda dei modelli, ma si può tranquillamente preparare anche nel forno tradizionale, allungando i tempi di cottura, anche se onestamente io non l’ho mai preparata così..
(ricetta tratta dal ricettario del micro)

 Torta di zucchine 010

INGREDIENTI:

1 confezione di pasta sfoglia pronta
100gr di scalogno
400gr di zucchine
100gr di Emmenthal
200ml di panna da cucina
100ml di latte
2 uova
olio
sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Preriscaldare il piatto CRISP x 2 minuti, dopodichè distribuirvi le zucchine tagliate ad anelli, lo scalogno affettato, un filo di olio, sale e pepe, e cuocere 7 minuti con funzione CRISP, mescolando a metà cottura. (in alternativa spadellare le verdure)
Togliere il composto dal piatto e foderarlo con la sfoglia (e la sua carta) e bucherellarne il fondo con una forchetta.
Distribuire sulla sfoglia le verdure, le uova sbattute con la panna, il formaggio Emmenthal grattugiato, sale e pepe.
Versare infine sopra la torta il latte.
Cuocere con funzione CRISP per 13 minuti. (o in forno tradizionale x almeno 20-25 minuti, credo)
Pronta!! Facile e velocissima!!
Buon appetito.. e.. fatemi sapere!!

lunedì 12 luglio 2010

Frullato tropicale

Carissime amiche e amici…. oggi vi offro un frullato!!

Non so da voi, ma qui la temperatura mi sta mettendo davvero a dura prova.. e fino al 20 di luglio… non ci sarà respiro (così dice Giuliacci).

Quindi rinfreschiamoci le idee con questo frullatino, che per me è stata una golosa merenda!

Perdonatemi la foto orribile, ma l’ho dovuta fare in tutta fretta.. ^-^

Uova ripiene e frullato 021

INGREDIENTI:

3 fette di ananas (io usato quello in scatola al naturale)

1 banana

mezzo limone

2 cucchiai di zucchero di canna grezzo

2 cucchiai di Porto (o un altro liquore a scelta)

6 cubetti di ghiaccio

mezzo bicchiere di latte

Tagliare a pezzi la banana e spruzzarla con il succo di limone, intanto tagliare a metà le fette di ananas.

Mettere il ghiaccio nel frullatore, la frutta, il liquore e lo zucchero. Frullare un paio di minuti per ottenere un succo fluido e omogeneo.

E’ pronto da versare nei bicchieri, bere subito!!!

giovedì 8 luglio 2010

Rollè di tonno

Ve lo devo proprio confessare: io questo caldo faccio davvero fatica a sopportarlo…

Quasi 30° in casa… aiuto!!! Vorrei avere una bella piscina in giardino.. ah, che bello sarebbe… starmene a mollo, nuotare, e poi sdraiarmi al sole e abbronzarmi un pò, sono ancora una mozzarella!! E voi???

Invece la piscina non ce l’ho, e credo che non l’avrò mai.. mi ritengo già abbastanza fortunata ad avere un giardino, e un fantastico ombrellone sotto il quale sedermi a leggere un bel libro..

Ma veniamo alla ricetta, un piattino estivo, fresco, gustoso e…senza cottura! Un antipasto, un secondo..volendo anche un piatto unico light.. insomma si presta bene per ogni utilizzo..

Rollè di tonno 008

INGREDIENTI:

160gr di tonno (peso sgocciolato, io ho usato 2 scatolette di tonno sott’olio)

3-4 patate medie

1-2 cucchiai di aceto

1 vasetto di yogurt greco

1 cucchiaio di senape dolce

1 ciuffetto di prezzemolo

sale, pepe q.b.

Lavare e lessare le patate (io come al solito le ho tagliate a cubetti e cotte al micro, nella vaporiera), sbucciarle, tagliarle e metterle in un mixer con il tonno sgocciolato e poco prezzemolo, salare, pepare e insaporire con l’aceto. Azionare il robot fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Stendere sul piano di lavoro un foglio di alluminio e versarci il composto, poi con l’aiuto di un cucchiaio o con le mani, cercare di dagli la forma di un salame e avvolgerlo nell’alluminio, chiudendo bene i bordi laterali e passare in frigo.

In una tazza mischiare lo yogurt con la senape, salare e pepare leggermente e unire anche il restante prezzemolo tritato. Coprire con pellicola da cucina e riporre in frigo.

Io ho preparato sia il rotolo che la salsa la mattina per servirli la sera, così era già tutto pronto, è bastato tagliare il rotolo a fettine e versarci sopra la salsa di yogurt.

Buon appetito!!

Zucchine ripiene di tonno

Buongiorno a tutti!!!
Eccomi qui, come ogni estate mi ritrovo con l’orto e il frigorifero  invasi dalle zucchine, e il menù diventa un pochino monotematico…. dovremo mica buttarle vero??
Assolutamente no, e quindi.. apriamo le danze con questa ricetta veramente golosa..
(presa dal sito ricette pour femme)
Zucchine ripiene 006
INGREDIENTI:
800gr di zucchine  (3-4 zucchine)
200gr di tonno
1 ciuffo di prezzemolo
50gr di mollica di pane
100gr di pomodoro (salsa o passata)
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di olio
sale, pepe q.b.
Lavare le zucchine e tagliarle a metà, scavare delicatamente la polpa con un cucchiaino e tenerla da parte.
Inserire nel mixer la mollica di pane, l’aglio, il prezzemolo e dare una prima tritata.
In seguito unire la polpa delle zucchine, il tonno (sgocciolato),l’olio, sale e pepe e frullare ancora, fino ad ottenere un composto omogeneo (ma non omogeneizzato!).
Ora riempire le zucchine con il composto e sistemarle su una pirofila unta d’olio, versarci sopra il pomodoro leggermente salato e cuocere in forno a 180° per 30 minuti.
Nota: io ho li ho cotti nel forno a microonde con la funzione crisp x 10 minuti!
Buon appetito!!

martedì 6 luglio 2010

Torta mirtilli e fragole

Questa torta è troppo carina vero??
Peccato solo che non sia opera mia…. ma della mamma del mio amore, eh si.. mi sono appropriata della ricetta e della foto apposta per farvela vedere!
Io l’ho trovata veramente buona, magari la prossima volta proverò a farla anche io!!
Potete comunque usare la frutta che più vi piace, la ricetta è stata presa dal ricettario bimby, ma per chi non ce l’ha vi riporto il procedimento “normale”.
Torta1.JPG
INGREDIENTIx uno stampo da crostata da 24cm:
Per la base:
250g di farina
250g di zucchero
125g di burro morbido
2 uova
2 cucchiaini di lievito x dolci
10g di miele
scorza di 1 limone
1 pizzico di sale
Copertura:
300g di frutta (in questo caso mirtilli e fragole)
100g di marmellata di albicocche
zucchero a velo
Inoltre:
1/2 bicchiere di maraschino
4 amaretti
PROCEDIMENTO:
Grattugiare la buccia del limone (solo la parte gialla) e unirla agli altri ingredienti per la base senza lavorare troppo l’impasto, è una simil-frolla quindi una volta formata una palla avvolgerla nella pellicola e farle riposare 1 oretta.
Intanto lavare e pulire la frutta e metterla a macerare in una ciotola con il liquore.
Stendere la pasta e foderare la teglia già imburrata e infarinata, poi bucherellarne il fondo con una forchetta e cuocerla a 180° per 20 minuti.
Aggiungere alla marmellata un cucchiaio di acqua e riscaldare in un pentolino a fiamma bassa, stenderne un poco sulla pasta cotta e cospargere con gli amaretti sbriciolati.
Unire alla marmellata rimasta la frutta scolata dal liquore e disporla sulla torta, cospargere i bordi con zucchero a velo.
NOTA: è molto più bella da vedere (e più pratico da fare) se una volta cotta la base la rivoltate e farcite la parte “di sotto”.
Fatto, spero di essere stata chiara.. in caso contrario chiedetemi pure!
Ecco una fetta:
Fetta
Buon appetito!!

lunedì 5 luglio 2010

Schiacciata alle olive

Buon giorno e buon inizio di settimana a tutti!!
Oggi vi presento una ricetta.. improvvisata, avevo voglia di preparare una focaccia con le olive, però ero in vena di sperimentare e quindi ho ottenuto questa sorta di schiacciata..
Posso dire che è stata gradita e letteralmente DIVORATA da due bambini, nonostante non fosse proprio morbidissima!

Schiacciata con olive 005

INGREDIENTI:

250g farina 0
100g semola
150-180ml di acqua secondo assorbimento
25g lievito di birra
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di zucchero
100g circa di olive

Riempire mezzo bicchiere di acqua tiepida (sottraendola dai 150ml indicati), sbriciolarci dentro il cubetto di lievito, aggiungere 2 cucchiaini (da caffè) rasi di zucchero e mescolare bene, finchè sarà tutto sciolto, poi lasciare riposare finchè si forma la schiumetta.
Fare la fontana con le farine mischiate e cominciare a versare poco alla volta la mistura di acqua e lievito, impastando con l’aiuto di una forchetta, una volta esaurito si comincerà ad incorporare l’acqua rimanente (sempre poca alla volta) in cui avremo sciolto il sale.
Incorporiamo anche l’olio e traferiamoci sulla spianatoia, dove impasteremo almeno 10 minuti, e per lisciare ben bene dovremo sbattere con una certa forza l’impasto sul piano di lavoro.
Infine formiamo una palla, incidiamo la croce e mettiamo in una ciotola a lievitare in un luogo caldo. (ciotola coperta da un canovaccio)
Dopo circa 1 ora l’impasto era già raddoppiato (in casa avevo 28°) quindi l’ho preso e ho incorporato le olive tagliate a fettine sottili, ho rifatto la palla e ho rimesso a lievitare altre 2 ore.
Infine ho unto la teglia, ho allargato l’impasto con le mani, ho cosparso la superficie con olio e acqua in parti uguali con un pizzico di sale e ho cotto 25 minuti a 200°.
Eccola pronta, ora basta tagliarla a quadretti e un volta fredda servire!

venerdì 2 luglio 2010

Torta al cacao…. al microonde

Eccomi di nuovo con una ricetta rapidissima!
Non è la prima volta che preparo una torta al microonde, ma l’ultimo esperimento fatto risale a parecchi anni fa, quindi non ero troppo sicura della buona riuscita di questa tortina..
Ieri sera avevo troppo caldo in casa per accendere il forno, ma per questa mattina desideravo un dolce risveglio…
Ho seguito, e un pò modificato una vecchia ricetta presa direttamente dal ricettario del mio micro, ecco che ve la presento:

Torta cacao al micro 003INGREDIENTI x uno stampo da 24cm:
130g di farina 00
110g di zucchero
30g di cacao in polvere (io amaro)
90g di burro
2 uova
4-5 cucchiai di latte
3 cucchiai di liquore (io amaretto)
1 cucchiaino colmo di lievito x dolci
Si inizia lavorando le uova e lo zucchero con le fruste, finchè diventeranno bianche e spumose, poi si inserisce il liquore, e poco alla volta la farina, il lievito ed il cacao tutto setacciato insieme alternando con il burro fuso (freddo).
In ultimo si regola con il latte, io ho messo 4 cucchiai abbondanti, deve risultare un composto morbido ma non troppo liquido.
Si imburra e infarina uno stampo adatto al micro (io ne ho usato uno in silicone) e si cuoce 6 minuti a 650W.
Meglio fare comunque la prova stecchino, che non uscirà asciuttissimo, l’importante è che non rimanga attaccata della pasta, (se dovesse accadere prolungare la cottura, ma al max 1 minuto x volta) appena cotto il dolce si lascia riposare nel microonde chiuso (e spento) ancora 5 minuti, poi tiriamo fuori, lasciamo freddare un pochino, si sforma e si lascia raffreddare completamente sulla gratella.
Prima di servire una bella spolverata di zucchero a velo… ed eccola qui!!
L’interno:

Tenete presente che è una torta da colazione, quindi rimane un pò asciutta, ma non troppo stopposa…
Buona giornata!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails