Pagine

lunedì 31 maggio 2010

Spaghetti alla Carbonara

Quanto mi piace la Carbonara!!
E' semplicissima da preparare, gustosa e nutriente, risolve alla grande una cena o un pranzo quando si ha poco tempo e riscuote sempre un grande successo!
Ecco la mia ricetta:

INGREDIENTI(x 2 persone):

200gr spaghetti
100gr pancetta affumicata a cubetti
1 uovo
formaggio grana (q.b)
pepe nero
prezzemolo tritato q.b.


La prima cosa che faccio è mettere la pancetta in una padellina antiaderente, senza olio nè burro, e la faccio andare a fiamma bassa, finchè il grasso si scioglie e diventa croccante.
Nel frattempo si cuoce la pasta.
Sbatto l'uovo in una grande ciotola, con un pò di grana grattugiato e un cucchiaio di acqua di cottura della pasta, (niente sale qui) e la pancetta ormai pronta.
Scolo la pasta, la verso nella ciotola e mescolo velocemente, così si forma la cremina, metto una manciata di prezzemolo tritato e una spolverata di pepe nero.
Una volta sul piatto spolvero ancora appena con del formaggio.


Ed eccola qui!!!


venerdì 28 maggio 2010

Patate morbide al latte e timo (microonde)

Questa ricetta è nata casualmente qualche anno fa, è stata una delle prime che ho sperimentato nel microonde nuovo...
Era tanto che non la facevo più, è veramente semplicissima e veloce da preparare!
Dedicata.... a chi il micro lo usa solo per scaldare o scongelare!





INGREDIENTI (x 2 persone):
400gr patate
100ml di latte
timo
qualche goccia di tabasco (facoltativo)
sale e pepe q.b.
noce moscata


Per prima cosa lavare e sbucciare le patate, poi ridurre a cubetti non molto grandi, metterle in un contenitore adatto al microonde (io pyrex) munito di coperchio (in alternativa usare la pellicola)
versare il latte, sale e pepe, coprire e far cuocere x 7 minuti a 750w.
Trascorso questo tempo dare una bella mescolata, unire il timo, il tabasco e la noce moscata, rimettere nel forno scoperto questa volta e far cuocere altri 7 minuti sempre a 750w.
Alla fine del tempo rimescolare, aggiustare il sale se necessario, e fare un'ultima passata micro+grill 2-3 minuti.
Lasciar riposare nel forno spento ancora un paio di minuti e servire.
Sono buonissime calde e fumanti, ma anche tiepide.
Buon appetito!



giovedì 27 maggio 2010

Cornetti.. come al bar!

O quasi!!!
Allora, premetto che sono venuti proprio buonissimi, parola di fidanzato =)
L'aspetto... non è perfetto, ma considerando che è la prima volta che li preparo, la fatica che ho fatto e tutti gli incidenti di percorso... sono STUPENDI!! (più o meno dai)
Vi rimando al blog con la ricetta originale di Paoletta, (che ho seguito alla lettera) fotografati in maniera impeccabile.. e con tutto il procedimento spiegato passo passo con le varie fotografie.. io non sono riuscita a farle, ero tutta piena di burro!
Vi posso dire che è piuttosto complicato, specialmente se vi venisse in mente di impastare a mano come ho fatto io, non finivo più!!
Ma si sa che adoro complicarmi la vita, quindi.. fate voi!
Comunque quello che vedete è il risultato, io ho avuto diversi problemi con la sfogliatura, infatti non è proprio riuscita, mi sono ritrovata con una grave fuoriuscita di burro, e l'impasto è diventato ingestibile, appiccicoso.. un disastro!!
Per Grazia Divina sono riuscita in qualche modo a recuperarlo, almeno è diventato qualcosa di mangiabile!!! Devo fare pratica!!
Tantisssima pratica!!!




Insalata di riso con zafferano

E' arrivato il tempo di fare l'insalata di riso!
Un piatto estivo per eccellenza in casa mia..
Questa versione è fra le mie preferite, perchè prevede lo zafferano, che conferisce un sapore in più e un bell'aspetto.
Posso indicare solo gli ingredienti, le dosi non le peso mai, vado ad occhio... quando mi sembra abbastanza ricca.. smetto di aggiungere!


INGREDIENTI: (x 2 persone)
200gr di riso
1 vasetto di giardiniera
funghetti sott'olio
cetriolini sott'aceto
tonno al naturale (o sott'olio)
olive verdi o nere
cipolline sott'olio
piselli in scatola o surgelati
emmenthal
1-2 uova sode a piacere
poco olio evo

PROCEDIMENTO:
Preparare normalmente l'acqua per cuocere il riso, quando arriva a bollore versare una bustina di zafferano, poi tuffare il riso e completare la cottura.
Nel frattempo se si usano i piselli surgelati cuocerli in acqua poco salata.
Tagliare a fettine sottili tutti i sott'oli, spezzettare il tonno, il formaggio e le uova.
Una volta scolato il riso, sciacquarlo sotto l'acqua corrente fredda, per bloccare la cottura.
In una ciotola mettere il riso ben scolato e unire tutti gli ingredienti, un filo d'olio e coprire con la pellicola, mettere in frigo a riposare qualche ora.
Volendo si può aggiungere qualche fogliolina di basilico spezzettato (a mano).

Pronta! Buon appetito!!!

domenica 23 maggio 2010

Torta di mele alla Portoghese

Vi presento la Torta di Mele per eccellenza!
E' una vera delizia, morbidissima, è ricca ma leggera e non stopposa... se accettate un mio consiglio... provatela!!!
L'ho realizzata su richiesta del mio fidanzato, quando era bambino la mangiava spesso preparata da mia suocera.. all'improvviso gli è tornata in mente e io da brava ho esaudito il suo desiderio..


INGREDIENTI:
200gr farina 00
200gr di zucchero
200gr di burro
4-5 mele (renette o golden)
5 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 limone
1 cucchiaino di cannella in polvere
zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO:
La prima cosa da fare è tirare fuori dal frigo il burro e le uova, poi preparare le mele, sbucciandole e tagliandole a fettine sottili, spruzzandole con il succo di limone per non farle annerire.
Quindi imburriamo e infariniamo una tortiera (la mia diametro 26)
In una ciotola lavoriamo bene il burro ammorbidito con lo zucchero e i tuorli, fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo, ma sodo.
Setacciamo la farina, il lievito e la cannella e incorporiamoli poco alla volta al composto.
Montare gli albumi a neve fermissima e delicatamente incorporiamo anche questi, sempre poco alla volta e delicatamente, per non farli smontare.
Ora trasferire il tutto nella tortiera, sbattendola un pochino per far assestare l'impasto e cominciamo a disporre le mele, che dovranno essere "in piedi" in posizione verticale, rimarranno fuori dall'impasto per circa metà ma una volta in forno verranno ricoperte completamente con la lievitazione (oppure possono essere posizionate con il dorso all'insù e ben affondate).
Bisogna sistemarle accostandole una di fianco all'altra e formando dei cerchi concentrici, in modo da riempire tutta la torta.
Inforniamo a forno già caldo a 180° per circa 60 minuti, la prova stecchino qui è un pò difficile perchè essendo piena piena di mela risulta sempre un pò umido, ma in questo tempo cuoce perfettamente.
Lasciar intiepidire appena, poi sformare e lasciar raffreddare su una gratella, e una volta sul piatto da portata spolverare con zucchero a velo.

Allora?? Non è meravigliosa????

P.S.: la foto della fetta non ho fatto in tempo a scattarla, l'ho portata a casa di amici per una cena... e non ho portato a casa nemmeno le briciole! Direi che è stata proprio gradita!!



mercoledì 19 maggio 2010

Rotolo primaverile

Pare che finalmente la primavera stia diventando realtà....
Le giornate sono tiepide e lunghe, e si comincia a mangiare più leggero...
Per questa sera ho preparato un piatto alternativo alla solita insalata, ottimo come antipasto... o anche piatto unico, molto light!!!
Semplice ma gustoso....

INGREDIENTI:
1 confezione di sfoglia di mozzarella
2-3 pomodori tipo grappolo non troppo maturi (dipende dalla grandezza)
1 scatoletta di tonno (all'olio o naturale)
rucola
olio
sale
pepe


Per prima cosa tirare fuori dal frigo la mozzarella, in modo che si scaldi un pochino.
Nel frattempo lavare ben bene i pomodori e asciugarli, poi tagliarli a pezzetti piuttosto piccoli, eliminando parte dei semi.
Tritare la rucola a coltello o con la mezzaluna, ma non troppo sottilmente e mettere da parte.
Adesso è il momento di preparare la mozzarella, srotolarla e lasciarla nella sua carta, metterci un filo d'olio e posizionarla fra 2 pezzi di carta da forno, poi col mattarello allungarla un pochino.
Farcire mettendo per primo uno strato di rucola, poi il tonno ed infine i pomodori, lasciando un pò di spazio vicino al bordo per poterla chiudere (attenzione a non riempire troppo!!!)
Ancora un filo d'olio, sale e pepe.
Aiutandosi con la carta della mozzarella cominciare ad arrotolarla, delicatamente ma stringendo ogni giro il più possibile.
Fatto questo avvolgere (sempre stretto) con la pellicola e mettere in frigo. Più ore passa al fresco più sarà compatta.
Al momento di servire, srotolarla, poggiarla sul tagliere e con un coltello ben affilato ricavare delle fette dello spessore di circa 1 cm, o poco più.
Impiattare e..
Buon appetito!!


martedì 18 maggio 2010

Torta Panna & Fragole




Questa torta NON E' LEGGERA per niente!!! Ma quanto è golosa??
L'ho preparata per il compleanno di mia madre, e confesso che è la prima volta che mi cimento in un'opera di questo genere.. ma il risultato è stato apprezzato da tutti!
Ah, come gongolo!!!
Ci vuole un pò di tempo.. e pazienza per prepararla, ma il risultato è strepitoso!


Per il Pan di Spagna (ricetta di Giallozafferano)
INGREDIENTI:
75gr farina
75gr fecola di patate
5 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina (facoltativa, io non l’ho messa)
150gr zucchero
PROCEDIMENTO:
Per prima cosa mettiamo le uova con il sale e lo zucchero in una terrina, poi con la frusta a mano o quella elettrica sbattere il tutto per circa 15 minuti, si otterrà un composto spumoso e bello gonfio, il doppio della quantità di partenza.
A questo punto setacciare e miscelare le farine, e versarle poco per volta, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non smontare tutto.
Traferire il tutto in una teglia a cerniera imburrata e infarinata, e infornare a 180° a forno già caldo per 35-40 minuti, comunque il tempo può variare da forno a forno, fare SEMPRE la prova stecchino che non si sbaglia!

Nella prima mezz’ora di cottura non aprire MAI il forno, per non rischiare che il dolce si sgonfi, e appena pronto sformarlo subito e far raffreddare capovolto sulla gratella.
Ecco il mio:

Per la Crema Pasticcera (ricetta Giallozafferano)
INGREDIENTI:
50gr farina o maizena (io ho usato maizena)
500ml latte
6 tuorli
1 baccello di vaniglia (o aroma)
150gr zucchero
PROCEDIMENTO:
In un pentolino mettere a scaldare il latte (tranne mezzo bicchiere che terremo da parte) con il baccello di vaniglia, poi togliere dal fuoco e lasciare in infusione 10 minuti.
Nel frattempo lavoriamo con lo sbattitore i tuorli con lo zucchero, e dopo qualche minuto incorporare la farina setacciata alternando l’aggiunta del latte (il mezzo bicchiere)
Togliere la stecca di vaniglia dal pentolino del latte che ormai sarà intiepidito, versare il composto appena fatto, lentamente e mescolando con la frusta.
Rimettere sul fuoco dolce e far sobbollire appena qualche minuto, di modo che la crema si addensi un po’, sempre mescolando per evitare grumi.
Raggiunta la densità desiderata, togliere dal fuoco, trasferire in una ciotola e coprire con la pellicola per far raffreddare.
(della crema mi sono dimenticata di fare le foto)

SCIROPPO per bagnare il PDS:
250ml acqua
50gr zucchero
mezzo bicchiere di limoncello
Questo è proprio semplice semplice: mettere un pentolino con l'acqua e lo zucchero sul fuoco, far andare 2-3 minuti e poi aggiungere il limoncello, dopo alcuni minuti (qui io vado ad istinto comunque non deve "cuocere") togliere dal fuoco e far freddare.
FRAGOLE:
Semplicemente tagliate a pezzetti e messe a marinare con limone e zucchero.
ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA:
Il mio consiglio è quello di preparare il pan di spagna il giorno prima, tagliarlo in 2 o 3 fette a seconda del nostro gusto (o a seconda di quanto si è gonfiato!) e bagnare con lo sciroppo (freddo) ogni strato.
Mettere a riposare su un piatto coperto con la pellicola in frigo.
Il giorno dopo preparare la crema pasticcera (sempre con anticipo per lasciarla riposare) metterne uno strato sulla base del pan di spagna, mettere uno strato di fragole con un pò del loro succo, ancora crema pasticcera.
Procedere così fino all'ultimo strato, poi lasciare riposare in frigo almeno 1 ora.
A questo punto montare ben bene la panna montata (io direi basta zucchero) e ricoprire interamente il dolce, anche i lati.. così riusciamo ad appoggiarci delle altre fragole, "in piedi"tagliate a metà.
La parte superiore si può decorare come ho fatto io, oppure secondo il proprio gusto, abbondando di fragole e... panna!

Panini integrali con semi di Zucca

Era da un pò che pensavo di fare il pane... ma ultimamente ho sfornato "solo" pizze e focacce, e avevo un pò accantonato il progetto, eccezion fatta per i panini dolci..
Ieri mia suocera mi ha dato un pacchetto di farina integrale vicina alla scadenza, e siccome lei non aveva in progetto di panificare.. ne ho approfittato io!
Sono tornata a casa e mi sono messa a cercare la ricetta per il pane integrale.
Devo dire che non è stato facile (o forse non ho cercato bene chi lo sa) fatto sta che nessuna delle ricette che ho letto mi ha entusiasmata.
Ultimamente succede così, mi viene un'idea, comincio a spulciare mille ricette, ma non mi soddisfano, sembra che nessuna sia quella che vorrei fare..
Allora come si fa?
Si inventa... non di sana pianta perchè non sono in grado, ma prendendo spunto un pò di qua e un pò di là... qualcosa esce sempre!
Nel caso specifico questi panini ho voluto farli con i semi di zucca, perchè tempo fa ricordo di averli assaggiati e mi erano piaciuti tantissimo.. peccato che non li ho mai più trovati al mio supermercato..
per dispetto me li sono fatti da sola, e il risultato è buono direi!




Era da un pò che pensavo di fare il pane... ma ultimamente ho sfornato "solo" pizze e focacce, e avevo un pò accantonato il progetto, eccezion fatta per i panini dolci..
Ieri mia suocera mi ha dato un pacchetto di farina integrale vicina alla scadenza, e siccome lei non aveva in progetto di panificare.. ne ho approfittato io!


INGREDIENTI:
250gr farina 0
250gr farina integrale
250ml acqua + mezzo bicchiere per il lievito
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaio di olio evo
10gr sale
25 gr lievito di birra fresco
35gr di semi di zucca

Procedimento:
Per prima cosa sbriciolare il lievito nel mezzo bicchiere d’acqua appena tiepida, mescolare per farlo sciogliere e lasciar riposare 10 minuti.
Intanto in una ciotola miscelare le 2 farine, fare la fontana e nel centro versare il composto di acqua e lievito e con l’aiuto di una forchetta cominciare ad impastare versando la restante acqua poca poca per volta, sempre mescolando.
Consumata l’acqua incorporare l’olio ed il sale.
Trasferire il panetto sulla spianatoia ed impastare energicamente per 10-15 minuti aiutandosi con un po’ di farina, questa operazione è molto importante per la buona riuscita del pane, bisogna letteralmente maltrattare l’impasto, sbattendolo più volte, prendendolo “a pugni”, tirandolo e appallottolandolo.
L’impasto è un po’ appiccicoso, quindi non bisogna esagerare con la farina altrimenti si rischia di farlo indurire troppo.
Bene, alla fine formiamo una palla, che risulterà liscia ed elastica, incidiamo con la punta del coltello una croce sulla sommità e mettiamola a riposare per un’ora in una ciotola pulita ed appena unta d’olio (per non farla attaccare) coperta da un canovaccio nel forno chiuso, con la sola luce di cortesia accesa.

E’ il momento di incorporare i semi di zucca, quindi tiriamo fuori l’impasto semplicemente rovesciando “a testa in giù” la ciotola, la forza di gravità e qualche scossone faranno cadere la pasta, stenderla leggermente e versiamo al centro i semi, rimpastiamo per qualche minuto per amalgamarli uniformemente, è più facile dividendo l’impasto in 2 parti.


Formiamo un filone e dividiamo in tanti pezzi uguali, la bilancia aiuta molto, (i miei sono di 60gr l’uno) che andranno modellati secondo la forma preferita, io ho fatto delle palline.
Rivestiamo la teglia con carta da forno, posizioniamo le palline non troppo vicine tra loro (volendo si può di nuovo incidere la croce) e rimettiamo in forno (sempre spento!) a lievitare un’altra ora.
Se a lievitazione ultimata alcuni panini si fossero uniti, non tentare di staccarli come ho fatto io, perchè finisce che si sgonfiano e si rovina la forma.. meglio lasciarli così, tanto una volta cotti si separano facilmente.
L’ultima operazione è quella di spennellare i panini con del latte o con un uovo sbattuto e infornare a 220° per 20-25 minuti, una volta cotti trasferirli su una gratella per farli raffreddare perfettamente e permettere all’aria di circolare.






lunedì 17 maggio 2010

Ciambella profumata

Adoro fare colazione con calma..... nonostante però il mio periodo di vacanza forzata non capita molto spesso, ma quando c'è la ciambella... non si può proprio resistere!
Anche il fidanzato apprezza, benchè lui si accontenti di sbocconcellare fettine sottilissime, oserei dire trasparenti!
Non c'è soddisfazione in questa casa a sfornare dolci, non riusciamo mai a finirli... l'unica soluzione è distribuirli in famiglia.. qui nessuno vuole ingrassare, ma di torte, biscottini e quant'altro ne passano a fiumi!!!



INGREDIENTI:
300gr di farina 00
280gr di zucchero
150 gr di burro
3 uova
150ml di latte
1 arancia
1 bustina di lievito x dolci
Sale q.b.
Per prima cosa sbattere le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungere poco latte (a temperatura ambiente) alla volta, fra un ingrediente e l’altro: lo zucchero, la farina, il burro liquefatto e freddo, le uova una presa di sale ed il lievito, da ultimo il succo dell’arancia.
A questo punto accendere il forno ventilato a 180°, imburrare e infarinare uno stampo a ciambella (meglio se a cerniera) versarci il composto e infornare per 25-30 minuti.
Trascorso il tempo fare sempre e comunque la prova stecchino, che deve risultato pulito ed asciutto una volta estratto.
Sformare, far raffreddare su una gratella e cospargere di zucchero a velo.


sabato 15 maggio 2010

Cellentani Panna & Funghi


Ecco un primo piatto velocissimo e gustoso preparato questa sera all'ultimo momento, e dato che dal clima sembra ancora autunno... via con con i funghi!!

Ed ecco il trucco per farli mangiare anche al mio fidanzato, che non ama le cose "viscide" in bocca, è bastata una bella frullata e ha leccato anche il piatto!!

E' più lunga da scrivere che da fare, iniziamo!


INGREDIENTI (x 2 persone):

200gr pasta

180gr funghi surgelati

200ml panna da cucina

1 tazzina di vino bianco

1 cucchiaio di noce moscata grattugiata

1 cucchiaio d’olio

1 scalogno

1 cucchiaino di brodo granulare vegetale

Formaggio grana grattugiato

Prezzemolo tritato

Sale q.b.


In una padella piuttosto larga (o un wok) mettere un cucchiaio d’olio e far appassire leggermente uno scalogno tritato finemente, versare i funghi ancora surgelati e far cuocere, rilasceranno un po’ d’acqua, aggiungere pochissimo dado granulare e lasciare insaporire e asciugare quasi completamente.

Sfumare con il vino bianco e dare una grattata di noce moscata.

Intanto cuocere la pasta.

A questo punto trasferire i funghi nel mixer con una cucchiaiata abbondante di panna, una manciata di grana e una presa di sale, ottenendo una crema densa.

Riportarla nella padella, allungare con un mestolino d’acqua di cottura della pasta, mescolare.

Riaccendere la fiamma dolcissima e incorporare la restante panna, e volendo ancora grana.

Scolare la pasta al dente e farla saltare nella padella un paio di minuti, e appena prima di servire aggiungere una manciata di prezzemolo tritato.

Ecco fatto!

venerdì 14 maggio 2010

Bretzel

Qualche anno fa, sono stata alla famosa Oktoberfest di Monaco..
Ho assaggiato questo pane salatissimo e mi ha subito conquistata!
C'è da dire che il mio è leggermente diverso da quello Made in Germany, perchè la ricetta originale prevede un tuffo dei bretzel nella soda caustica, i miei sono semplicemente "al bicarbonato"!



INGREDIENTI:
500gr Farina 0
25 gr lievito di birra fresco (oppure 1 bustina di lievito secco)
250ml acqua
50gr burro
15gr sale
2 cucchiaini di zucchero
sale grosso q.b.
3 cucchiai di bicarbonato

Prendere una ciotola piuttosto capiente, versare la farina e formare la fontana.
Al centro mettiamo il lievito sbriciolato (o versiamo la bustina), lo zucchero e circa 50 ml di acqua tiepida.
Con una forchetta cominciamo a mescolare delicatamente incorporando solo poca farina, fino ad ottenere un composto morbido.. e mettiamo a riposare mezz'ora.
A questo punto lo troveremo lievitato, aggiungiamo il burro lasciato a temperatura ambiente, il sale e impastando con le mani aggiungiamo l'acqua, sempre tiepida. Potrebbe non essere necessaria tutta o richiederne un pò di più, l'importante è aggiungerne poca per volta per sapersi regolare meglio.
Lavoriamo finchè il nostro impasto non sarà morbido e smetterà di attaccarsi alle mani, formiamo una palla e mettiamo a lievitare al calduccio per 1 ora e mezza.
Ora è il momento di formare i Bretzel!
Riprendiamo l'impasto, mettiamolo sulla spianatoia leggermente infarinata, e formiamo un filone, che divideremo in 8-9 parti uguali, così:

Ogni pezzettino diventerà a sua volta un filoncino di circa 30-40 cm, lasciando il centro più cicciotto, la forma tipica del Bretzel si ottiene dapprima formando una "U" rovesciata e incrociando 2 volte le estremità, che vanno infine appoggiate sulla parte superiore.
A questo punto i Bretzel vanno appoggiati su di una tovaglia, ricoperti con un canovaccio e devono riposare ancora 20-30 minuti.
Nel frattempo portiamo a bollore una pentola d'acqua, versiamo 3 cucchiai di bicarbonato e tuffiamo i Bretzel uno alla volta, con l'aiuto di una schiumarola piuttosto larga per non sformarli. Devono rimanere a bagno 40-50 secondi, poi scolati bene si appoggiano direttamente sulla teglia rivestita di carta da forno e si cospargono di sale grosso.

Inforniamo a 220° per circa 20 minuti, o comunque fino a quando prenderanno il loro colore caratteristico!
Ecco i miei!!!!

A parte i primi due che ho fatto (non proprio bellissimi) gli altri sono stati una vera soddisfazione!
Si servono per aperitivo, come "pane" durante una cena, ma comunque SEMPRE con una bella birra fresca!

lunedì 10 maggio 2010

Polpettine in rosso


Ecco qui un piatto che mi ricorda la mia infanzia..
Quando mia madre preparava le polpette significavano grandi sorrisi sulle labbra, sia sulle mie, sia su quelle di mio fratello..
Chissà perchè, ma rappresentavano sempre una festa, e devo dire che ancora oggi mi trasmettono allegria, con la loro semplicità.. un secondo goloso, che piace sempre a tutti!!

INGREDIENTI:
500gr macinata di suino
80-100gr pane raffermo
3 uova
50gr parmigiano grattugiato
50gr emmenthal grattugiato
1-2 cucchiai prezzemolo tritato
1 spicchio d'aglio
1 pizzico noce moscata grattugiata
1 pizzico di pepe
sale q.b.
2 cucchiai olio evo
700 ml passata di pomodoro

Procedimento:
Per prima cosa tagliare a pezzi il pane e tritarlo nel mixer piuttosto fine, poi metterlo in una grande ciotola, unire la carne, le uova, i formaggi, il prezzemolo, la noce moscata, il pepe e una generosa presa di sale.
Lavorare con le mani, fino a rendere l'impasto uniforme, poi mettere a riposare almeno mezz'ora, così il pane assorbe l'umidità della carne e delle uova e il tutto si insaporisce.
Dopodichè, con le mani inumidite, formare delle polpettine ( a me piacciono piccole, poco più grandi di una noce).
A questo punto mettiamo in una padella i 2 cucchiai d'olio, e mettere a soffriggere l'aglio pelato e schiacciato (io di solito lo infilzo in uno stecchino per toglierlo + facilmente ed evitare che si rompa) unire la passata di pomodoro, poca acqua e lasciare cuocere qualche minuto, finchè inizia a sobbollire, quindi versiamo le polpette (a scelta l'aglio si può eliminare a questo punto o lasciarlo fino alla fine) coprire con il coperchio e a fuoco dolcissimo lasciar cuocere mezz'ora.
Ecco fatto!!
Le polpette sono ancora più buone se preparate in anticipo.. per esempio al mattino per la sera, o la sera per il giorno dopo..

sabato 8 maggio 2010

Panini dolci con uvetta




INGREDIENTI:
250gr Farina 00
250gr Manitoba
70gr Zucchero
1 Uovo
80gr Burro fuso (non caldo)
1 Cubetto di lievito di birra (25gr)
120gr Uvetta
10gr Sale
Scorza di limone a piacere


Iniziamo a sbriciolare il lievito in un bicchiere,aggiungere un pò di latte tiepido e mescolare finchè sarà sciolto.
Nel frattempo mescolare le due farine con il sale e la scorza di limone grattugiata finemente.
Sbattere leggermente le uova con lo zucchero aggiungere l'uvetta e amalgamare alla farina... da ultimo versare il burro e impastare.
A questo punto lasciare riposare tutto un mezz'ora, poi riprendere l'impasto e lavorarlo con le mani infarinate finchè non sarà più appiccicoso, farne un panetto, metterlo in una ciotola leggermente unta d'olio di semi (questo eviterà di fare fatica per estrarlo dopo la lievitazione) inciderlo a croce e mettere a riposare un paio d'ore nel forno spento.
Adesso è il momento di formare le palline, con questa dose a me sono usciti 10 panini piuttosto grossi, ma volendo si possono fare dei bocconcini.
Porli sulla teglia foderata di carta da forno bagnata e strizzata (per non farli attaccare)sistemarli non troppo vicini e lasciare lievitare ancora un'oretta..
Bene, accendiamo il forno a 180°, intanto spennellare i panini con il latte, mettiamoli a cuocere per 20 minuti circa...e SONO PRONTI PER ESSERE MANGIATI!!!

Pennette con crema di zucchine



Che emozione!! La mia prima ricetta sul blog!!
Iniziamo con qualcosa di facile facile, semplicissimo e veloce.. tanto per prenderci la mano....


INGREDIENTI(2 persone):
-2 zucchine
-2 cucchiai di olio evo
-1 spicchio d’aglio
-Brodo vegetale 300 ml circa
-Paprika dolce q.b.
-Sale q.b.
-Vino bianco
-Pecorino romano 40-50gr

Lavare e mondare le zucchine, tagliarle a fettine non troppo sottili, poi ancora a metà.
Scaldare 2 cucchiai d’olio in una padella, aggiungere la paprika e l’aglio infilzato in uno stecchino.
Appena l’aglio prende colore versare le zucchine, sfumare con il vino e lasciare rosolare, e quando asciuga aggiungere un po’ di brodo.
Lasciar cuocere 20 minuti circa, aggiungendo se serve altro brodo.
A questo punto eliminare l’aglio, frullare quasi tutte le zucchine e riversare la crema nella padella, aggiungere un paio di mestoli di brodo se risultasse troppo asciutta.
Mettere a bollire l’acqua della pasta, e quando questa è al dente scolare e versarla direttamente nella crema, aggiungere una generosa manciata di pecorino e far saltare per un paio di minuti.
Servire!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails