Pagine

martedì 18 maggio 2010

Torta Panna & Fragole




Questa torta NON E' LEGGERA per niente!!! Ma quanto è golosa??
L'ho preparata per il compleanno di mia madre, e confesso che è la prima volta che mi cimento in un'opera di questo genere.. ma il risultato è stato apprezzato da tutti!
Ah, come gongolo!!!
Ci vuole un pò di tempo.. e pazienza per prepararla, ma il risultato è strepitoso!


Per il Pan di Spagna (ricetta di Giallozafferano)
INGREDIENTI:
75gr farina
75gr fecola di patate
5 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina (facoltativa, io non l’ho messa)
150gr zucchero
PROCEDIMENTO:
Per prima cosa mettiamo le uova con il sale e lo zucchero in una terrina, poi con la frusta a mano o quella elettrica sbattere il tutto per circa 15 minuti, si otterrà un composto spumoso e bello gonfio, il doppio della quantità di partenza.
A questo punto setacciare e miscelare le farine, e versarle poco per volta, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non smontare tutto.
Traferire il tutto in una teglia a cerniera imburrata e infarinata, e infornare a 180° a forno già caldo per 35-40 minuti, comunque il tempo può variare da forno a forno, fare SEMPRE la prova stecchino che non si sbaglia!

Nella prima mezz’ora di cottura non aprire MAI il forno, per non rischiare che il dolce si sgonfi, e appena pronto sformarlo subito e far raffreddare capovolto sulla gratella.
Ecco il mio:

Per la Crema Pasticcera (ricetta Giallozafferano)
INGREDIENTI:
50gr farina o maizena (io ho usato maizena)
500ml latte
6 tuorli
1 baccello di vaniglia (o aroma)
150gr zucchero
PROCEDIMENTO:
In un pentolino mettere a scaldare il latte (tranne mezzo bicchiere che terremo da parte) con il baccello di vaniglia, poi togliere dal fuoco e lasciare in infusione 10 minuti.
Nel frattempo lavoriamo con lo sbattitore i tuorli con lo zucchero, e dopo qualche minuto incorporare la farina setacciata alternando l’aggiunta del latte (il mezzo bicchiere)
Togliere la stecca di vaniglia dal pentolino del latte che ormai sarà intiepidito, versare il composto appena fatto, lentamente e mescolando con la frusta.
Rimettere sul fuoco dolce e far sobbollire appena qualche minuto, di modo che la crema si addensi un po’, sempre mescolando per evitare grumi.
Raggiunta la densità desiderata, togliere dal fuoco, trasferire in una ciotola e coprire con la pellicola per far raffreddare.
(della crema mi sono dimenticata di fare le foto)

SCIROPPO per bagnare il PDS:
250ml acqua
50gr zucchero
mezzo bicchiere di limoncello
Questo è proprio semplice semplice: mettere un pentolino con l'acqua e lo zucchero sul fuoco, far andare 2-3 minuti e poi aggiungere il limoncello, dopo alcuni minuti (qui io vado ad istinto comunque non deve "cuocere") togliere dal fuoco e far freddare.
FRAGOLE:
Semplicemente tagliate a pezzetti e messe a marinare con limone e zucchero.
ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA:
Il mio consiglio è quello di preparare il pan di spagna il giorno prima, tagliarlo in 2 o 3 fette a seconda del nostro gusto (o a seconda di quanto si è gonfiato!) e bagnare con lo sciroppo (freddo) ogni strato.
Mettere a riposare su un piatto coperto con la pellicola in frigo.
Il giorno dopo preparare la crema pasticcera (sempre con anticipo per lasciarla riposare) metterne uno strato sulla base del pan di spagna, mettere uno strato di fragole con un pò del loro succo, ancora crema pasticcera.
Procedere così fino all'ultimo strato, poi lasciare riposare in frigo almeno 1 ora.
A questo punto montare ben bene la panna montata (io direi basta zucchero) e ricoprire interamente il dolce, anche i lati.. così riusciamo ad appoggiarci delle altre fragole, "in piedi"tagliate a metà.
La parte superiore si può decorare come ho fatto io, oppure secondo il proprio gusto, abbondando di fragole e... panna!

Nessun commento:

Posta un commento

Dimmi cosa ne pensi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails